Sofia cooking lab, nuove ricette di vita di una mamma coraggiosa

La seconda parte di ‘Laboratorio salute’ è dedicato ad una storia che ci sta molto a cuore. Quella di una mamma che ha intrapreso un percorso di vita molto particolare in seguito ad una grave malattia della figlia.

Barbara Roso ha affrontato la tragedia della leucemia della figlia facendo scelte controcorrente ma che negli anni si sono confermate scelte giuste. Ha rifiutato un ciclo di chemioterapia e ingaggiato una battaglia legale di fronte a quelle strutture e a quei medici che volevano imporle le cure rifiutate. Oggi porta avanti un progetto che si chiama Sofia cooking lab, dal nome della figlia, che riguarda ricette e lista della spesa condivise su vari canali e supportato da figure di notevoli competenze. Tra loro il dottor Vasco Merciadri esperto in nutrizione e medicina naturale. Oltre all’aspetto umano che ci ha molto toccato,  durante la trasmissione abbiamo parlato delle  ultime novità sull’importanza del microbiota per la salute. Il dottor  Merciadri è entrato nello specifico dell’alimentazione che può aiutare l’equilibrio del microbiota ed ha portato i risultati delle sue ultime ricerche sul tema. In particolare ha parlato di alimentazione e glifosati, dei quattro veleni bianchi e delle regole per una sana alimentazione.

Per quanto riguarda invece il progetto  “Sofia” cooking LAB Barbara Roso ha raccontato come è nato, ossia  per rispondere alla domanda che riceve più frequentemente soprattutto dopo aver scritto il libro “Giù le mani da Sofia”: cosa fai da mangiare? L’obiettivo di Barbara è far andare a braccetto salute, gusto e praticità ottimizzando tempo e utilizzo dei cibi. Per questo invia un menù settimanale e la rispettiva lista della spesa nella sua chat dove condivide anche pensieri, aspettative e varie ed eventuali.

Seguite la puntata per saperne di più.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata