Rebèlot: la transumanza con Franco Liloni

Dalla fine dell’estate e sino ai primi rigori autunnali si estende  il periodo della transumanza,  (dal latino  “trans” , al di là e “humus” , terra)  praticata  nelle aree montane della penisola e delle isole italiane sin dalla preistoria e che costituisce la forma di migrazione stagionale  e temporanea  delle greggi, delle mandrie e dei pastori,  in transito  dai pascoli in quota verso quelli delle pianure, percorrendo le vie naturali dei tratturi.

Questa attività , che ha costituito occasione di contatto e di scambi commerciali,  attesta ,  con l’organizzazione del viaggio e il raduno dei pastori,   riti sociali  consolidati  , rientrando tra gli eventi più significativi del calendario agro-pastorale ; ad oggi, per quanto sempre più sostituite da moderni mezzi di spostamento, dalla strada ferrata agli autocarri, le antiche consuetudini esistono ancora in alcune zone.

Questo è l’argomento della puntata di Rebèlot insieme a Franco Liloni.

2 Risposte

  1. Giovanni Graifembergh

    cortesemente vorrei chiedervi se potete caricare la puntata del 22 gennaio 2020 dal titolo “la transumanza” di Franco Liloni, adesso appare solo l’immagine ma non è stato caricato il video. Sentiti e vivissimi ringraziamenti

    Giovanni

    Rispondi
  2. Giovanni

    Sono discendente di una famiglia di pastori trentini della val di sole (mio nonno svolgeva pure la professione di recuperante oltre ad avere un proprio gregge di pecore). Ricordo che mio padre quando incontrava altri pastori usava un linguaggio tipico che non comprendevo. Un esempio? il prete era il “cobus”. Mi sarebbe piaciuto vedere il video in oggetto anche per sapere se il Nostro Franco Liloni, appassionato di dialetti, affrontava anche l’ aspetto del linguaggio usato dei pastori.
    Purtroppo la mia richiesta affinché venisse caricato il video è rimasta inevasa, ma non demordo e pertanto vi chiedo, nuovamente, di rendere fruibile il video sulla transumanza. Repetita iuvant!, Chissà che sia la volta buona.
    Grazie
    Giovanni

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata