Tumore polmone, parte il progetto screening in 4 regioni

L’Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica (Ispro) coordinerà il progetto pilota di un programma di screening per il tumore al polmone, associato alla cessazione del fumo, finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del Ministero della salute.

Coinvolgerà quattro Regioni: oltre alla Toscana ci saranno Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia. Il cancro del polmone, spiega un comunicato, rappresenta oggi il ‘big killer’, essendo responsabile del maggior numero di morti per tumore in Italia e nel mondo. Nel 2019 sono stati diagnosticati in Italia 42.500 nuovi casi e la sopravvivenza a cinque anni rimane da tempo a valori massimi del 17% (dati Airtum, Associazione italiana registri tumori).

Il fattore di rischio di gran lunga prevalente per il tumore polmonare è il fumo di sigaretta. E’ dimostrato che la cessazione del fumo riduce il rischio di questa grave malattia e pertanto qualsiasi misura di prevenzione non può prescindere da un collegamento ad un tentativo di cessazione dell’abitudine al tabacco.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata