Coronavirus: lo scienziato russo Grabovoi avrebbe già la soluzione

Grigori Grabovoi  è uno scienziato e chiaroveggente russo che concilia in sé scienza e spiritualità. Al momento è di grande attualità per i seguenti motivi: già nel 2002 predisse il rischio di una pandemia di virus che avrebbe potuto investire il continente eurasiatico, a partire dalla Cina. L’11 marzo scorso, intervistato dalla giornalista Giulietta Bandiera (per un documentario), ha dichiarato di avere una soluzione per risolvere la pandemia e di essere pronto a metterla a disposizione della scienza per la sperimentazione, spiegando anche perché l’Italia ne è stata colpita così duramente.  In particolare ha già realizzato un protocollo a base di un farmaco (non specifica le componenti perché non ancora brevettate), un immunomodulante (vaccino naturale), che insieme alle sue tecnologie, potrebbero sconfiggere gli effetti causati dal coronavirus.

Con noi in studio ci saranno Giulietta Bandiera giornalista, scrittrice, autrice televisiva e formatrice e Stefano Candela, filosofo e Presidente della Grigori Grabovoi Fondation che ha sede in Svizzera.

In trasmissione verrà lanciato un appello a tutti i medici e direttori sanitari affinché tengano in considerazione i suoi farmaci che potrebbero essere utilizzati immediatamente come protocollo sperimentale anche in Italia e nel resto del mondo.

Imparando a memoria, leggendo, stampando o semplicemente guardando questa sequenza di numeri redatta dallo scienziato Grabovoi è possibile trarre beneficio in questo momento di emergenza sanitaria.

BIOGRAFIA GRIGORI GRABOVOI

Grigori Grabovoi è uno scienziato e chiaroveggente russo di fama internazionale, considerato quasi una guida spirituale, grazie ad alcune sue teorie riguardanti la possibilità dell’organismo umano di autoguarirsi, rigenerarsi, resuscitare e vivere in eterno. Alcuni trovano scandaloso tutto questo, ma in fondo si tratta delle medesime teorie che, 2000 anni or sono, permisero a un giovane della Galilea di cambiare per sempre il corso della storia, pertanto non è poi così strano se, a ben due millenni di distanza, a uno scienziato sia venuto in mente di provare ad applicare quelle stesse teorie alla luce delle nuove scoperte scientifiche, dell’evoluzione della coscienza umana e con l’ausilio delle moderne tecnologie.

LA VITA

Nato a Bogara, in Kazakistan, il 14 novembre del 1963, Grigori Grabovoi è laureato in matematica e fisica meccanica, e membro nella New York Academy of Sciences e dell’International Academy for Social and Economic Development. Nel tentativo di unificare i campi dello scibile umano, integrando scienza e coscienza, egli si è a lungo dedicato anche allo studio di discipline diverse, come la filosofia, la psicologia, la medicina e la giurisprudenza, mettendo insieme un numero sconcertante di master e lauree honoris causa.

In più, Grabovoi può vantare collaborazioni non solo con le massime istituzioni governative in patria, ma anche con le più importanti agenzie spaziali internazionali, con le quali ha collaborato e collabora, sia grazie alle sue competenze tecniche, ma anche grazie alle sue comprovate doti di chiaroveggenza, che gli hanno consentito di individuare e risolvere in remoto, per esempio, alcune avarie dei velivoli orbitanti intorno alla Terra, fra cui, solo per citarne un paio, quelle della missione russa “Mir” e della statunitense “Shuttle Atlantis”. Grazie alle medesime doti extrasensoriali, che Grabovoi possiede fin dall’infanzia, egli ha acquisito una certa reputazione anche nella previsione delle catastrofi ambientali, brevettando altresì tecnologie e metodologie applicabili alla medicina e allo sviluppo della coscienza.

La fama di Grabovoi in patria, tuttavia, si incrina quando, nel 2008, dopo essersi visto negare dei finanziamenti pubblici per le sue ricerche sulla resurrezione dei corpi e la previsione delle sciagure aeree, Grabovoi fonda un proprio partito, il Dragg, candidandosi alle elezioni politiche russe contro Medvedev, il delfino di Vladimir Putin.

A ciò fa seguito una vasta campagna di diffamazione ai suoi danni, alimentata dai media russi, che lo accusano di aver tentato di estorcere denaro alle madri delle vittime dopo la strage terroristica di Beslan, promettendo loro di resuscitarne i figli. Condannato per frode, benché le stesse madri cerchino inutilmente di difenderlo negando ogni accusa, Grabovoi finisce in Siberia. In seguito la corte europea di Bruxelles condanna il governo russo per il caso Grabovoi e la stessa corte suprema russa cancella ben 26 capi d’accusa ai suoi danni, dimostrando quanto il processo fosse “politico”.

Ciò non migliora tuttavia di molto la sua posizione e così, una volta scontata la pena, Grabovoi è costretto a rifugiarsi a Belgrado, in Serbia, dove tuttora vive e lavora, collaborando con l’agenzia spaziale spagnola e continuando la propria ricerca per la prevenzione e la cura delle minacce ai sistemi della vita umana sul pianeta, ivi compreso il Coronavirus.

IL PENSIERO

Grigori Grabovoi sostiene, in perfetto allineamento con le scoperte della fisica quantistica, che la realtà oggettiva non esiste e che la realtà materiale dipende interamente dalla coscienza. Di conseguenza, attraverso la strutturazione adeguata della coscienza, l’essere umano può acquisire il controllo totale sul proprio destino, prevenendo i pericoli che minacciano la sua salute e quella dell’ambiente in cui vive.

“Uomo! Tu sei il mondo.

Tu sei l’eternità.

Tu possiedi una forza smisurata.

Le tue possibilità sono illimitate.

Tu sei l’incarnazione del Creatore.

In te dimora la Sua volontà, attraverso la Sua volontà tu cambi il mondo.

In te ha sede il Suo amore. Ama tutto ciò che vive, come Lui che ti ha creato.

Non amareggiare il tuo cuore. Pensa il Bene. Fai il Bene. Il Bene ti ritornerà per lungo tempo.

L’amore ti regalerà l’immortalità, la fede e la speranza-saggezza.

La fede e l’amore faranno rivivere le tue forze invisibili; e tu raggiungerai ciò che sogni.

Immortalità, questo è il volto della vita, esattamente come la vita è la traccia dell’eternità.

Crea per vivere nell’eternità. Vivi per creare l’eternità”

(Grigori Grabovoi)

LE PRATICHE E LE TECNOLOGIE

Sequenze numeriche

Grazie alle sue competenze matematiche e alle sue facoltà di sensitivo, Grigori Grabovoi ha elaborato migliaia di sequenze numeriche – pubblicate anche in italiano nei suoi numerosi best sellers – il cui scopo è quello di riportare le nostre frequenze all’originario stato di equilibrio naturale, ripristinando così la nostra salute e il nostro benessere fisico, mentale ed emotivo e influenzando tutto il nostro sistema vitale.

Pilotaggio della realtà.

Partendo dal presupposto che ogni cosa in questo nostro universo è costituita di informazioni, Grabovoi sostiene che, modificando le informazioni tramite una “pratica” che egli chiama “pilotaggio della realtà”, chiunque sia in grado di determinare non solo la propria realtà, ma la realtà tutta.

Discpositivo PRK-1U

Per facilitare il processo di evoluzione della coscienza e la consapevolezza necessaria per accelerare il processo di salvezza, sia a livello individuale che globale, Grigori Grabovoi ha ideato inoltre una vera e propria tecnologia, vale a dire un dispositivo che ha battezzato PRL-1U, la cui finalità è quella di favorire il processo di concentrazione e trasformazione dell’energia.

Cliccando sul sito med.grabovoi.tech è possibile connettersi in remoto al dispositivo PRK-1, in grado di generare un campo magnetico utile a sviluppare concentrazioni per la vita eterna ed attenuare gli effetti del Coronavirus.

L’opinione di Grabovoi sul Coronavirus

“Lo sviluppo dello spirito, dell’anima e della coscienza, è l’obiettivo prioritario dell’evoluzione, ed è necessario quindi che l’umanità faccia ulteriori progressi nel proprio sviluppo interiore, riguardanti soprattutto il reciproco sostegno, la compassione, ma anche lo sviluppo di sistemi tecnologici che possano velocemente prevenire situazioni come quella del Coronavirus. Oltre alla Cina, il paese più colpito è stata l’Italia in primo luogo per un fattore ambientale e geografico, che ha favorito la proliferazione del virus e in secondo luogo per via della velocità della comunicazione, che da voi è particolarmente intensa. Ma dal punto di vista più squisitamente spirituale, esiste in Italia un potenziale molto elevato che vi permetterà, una volta superato il problema, di trasmettere quanto avrete appreso da questa esperienza anche ad altri Paesi”.

Alcuni estratti dai testi scientifici di Grabovoi sulle due principali scoperte scientifiche realizzate dallo scienziato:

  • “Sistema Unificato di Conoscenza”
  • “Strutture Applicative del Campo di creazione dell’informazione”
  • “Ricerca ed Analisi delle Definizioni dei Sistemi Ottici Fondamentali per la prevenzione delle Catastrofi e per la Previsione Pilotante dei Micro Processi”
  • “Metodi irrazionali di prevenzione di processi catastrofici globali che minaccino il mondo intero”

Le doti straordinarie

(da Strutture applicative del campo di creazione dell’informazione, 1998)

E = V*S

Dove E – energia,

V – volume,

S – velocità di percezione del volume.

Per esempio se osserviamo la questione nei termini in cui il volume è il testo di un libro, allora è chiaro che l’energia è specifica e cambia in base alla velocità di percezione del testo da parte del lettore. Di conseguenza questo approccio alla scoperta dell’energia permette di concludere che qualsiasi cambiamento dell’energia si riflette su qualsiasi oggetto esterno. Questo significa che il metodo mostrato di ottenimento dell’energia non distrugge le strutture esterne. Qualsiasi cambiamento dell’ambiente verso la consapevolizzazione indicata dell’energia è edificante e corrisponde a un’evoluzione di carattere non distruttivo.

V / S = const

In questo modo è stata scoperta una fonte inesauribile di energia..Un esempio pratico basato su documentazioni di pratiche di pilotaggio mostra che prima di un evento, nello spazio fisico dell’evento muta la concentrazione dei microelementi, in diretta dipendenza dal tempo dell’evento. Sul principio indicato è stato costruito un dispositivo che permette di prevedere un terremoto con una precisione fino a 1/1000 di secondo sulla base dei cambiamenti di concentrazione dell’elio nella zona del terremoto. Si possono altrettanto costruire tecnologie strumentali che permettano di prevedere eventi catastrofici nella natura in base ai cambiamenti di sostanza in qualsiasi segmento dello spazio di osservazione. Questo spazio non deve per forza corrispondere allo spazio degli eventi. L’approccio unificato alla determinazione delle leggi di connessione tra i campi dell’informazione risiede nel fatto che il campo corrispondente alla reazione dell’oggetto viene trasferito in un campo di generalizzazione dell’ambiente. Questo permette di prevedere i cambiamenti sia dell’oggetto sia dell’ambiente esterno.

Per informazioni e approfondimenti in italiano:

www.grabovoifoundation.org

Presidente: Stefano Candela: Tel. 3920020956

Nell’ultima parte di trasmissione rifletteremo sulla serenità interiore e come superare la paura e lo stress assieme a Ahmaham brahman asmi, Edoardo Cicconi, esperto di Ayurveda, Yoga, meditazione e campane tibetane.

3 Risposte

  1. Giovanna

    Grazie dal profondo del Cuore, oggi la mia Anima vibra come non mai, sente fortemente tutto questo ed è semplicemente meraviglioso!
    Grazie,grazie,grazie,

    Rispondi
  2. Lydia Esposito

    Mi interessa molto, sono gia’ Avviata da tempo verso questa filosofia

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata