Contro l’epidemia, oltre a ricoveri, ventilazioni, supporto medico, si provano anche nuove terapie che, per ora, sono sperimentali e alcune sono già in atto. C’è un farmaco che allevierebbe i sintomi, uno invece che bloccherebbe la replicazione del virus. Oppure un nuovo anticorpo olandese. Di alcune possibilità ha parlato anche recentemente Massimo Galli, primario del reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco. Ricercatori e medici hanno già cominciato somministrando farmaci utilizzati per disturbi diversi da quelli per cui erano stati creati. Con il noto farmacologo Luciano Lozio abbiamo fatto chiarezza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata