Ricerca, scoperto un composto che blocca la crescita tumorale

Un nuovo composto sperimentale che blocca la crescita tumorale: è la scoperta di ricercatori dell’Istituto Veneto di Medicina Molecolare (VIMM), braccio operativo della Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata Onlus, e dell’Università di Padova.

I risultati ottenuti – evidenziano VIMM e Unipd in una nota – dimostrano che l’angiogenesi, il processo di formazione di nuovi vasi sanguigni essenziale alla riparazione e rigenerazione dei tessuti, ma anche alla crescita dei tumori e lo sviluppo delle metastasi, dipende dalla proteina Opa1 presente nei mitocondri, le centrali energetiche della cellula.

Usando un innovativo farmaco anti-Opa1 scoperto nel loro laboratorio, i ricercatori sono riusciti a bloccare la crescita tumorale.

L’inattivazione genetica del gene Opa1 nelle cellule dei vasi sanguigni blocca in esperimenti di laboratorio la crescita e le metastasi di tumori, due processi che dipendono appunto dall’angiogenesi. Usando un composto sperimentale che blocca Opa1, scoperto nel laboratorio nel laboratorio del Prof. Scorrano e per il quale Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata – VIMM e Università di Padova hanno già depositato la domanda di brevetto internazionale, i ricercatori hanno notato una riduzione della crescita dei tumori sperimentali che oscilla tra il 70 e l’80%.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata