Laboratorio Salute: “I matusalemme del terzo millennio”

Durante l’appuntamento mensile con la Medicina degli Ibridi Omeopatici del Dottor Giovanni Giannotti. Gli argomenti trattati prenderanno spunto dalle tematiche affrontate nel nuovo libro del dottore “I matusalemme del terzo millennio”.

TRATTO DA “I MATUSALEMME DEL TERZO MILLENNIO”

“Il G.A.G. Method ha cambiato il paradigma hahnemanniano”.

Il paziente omeopatico del terzo millennio è un mosaico psico-fisio-patologico costituito da 4 farmaci omeopatici familiari costituzionali.

L’Eugenetica secondo Hahnemann era il grande sogno del Maestro: “ripulire” la genetica dalle malattie croniche dei genitori prima che concepissero i figli. Oggi questo sogno è realizzabile con il G.A.G. Method! I figli nasceranno sani, indenni dalle malattie cronicamente trasmissibili e ripartiranno dal vertice della piramide della vita: saranno “I matusalemme del terzo millennio”.

Il G.A.G. Method e il segreto della longevità

Ogni giorno il nostro organismo consuma una grande quantità di energia vitale per impedire alle malattie croniche costituzionali di manifestarsi. I nostri 4 farmaci omeopatici costituzionali cancellano le malattie croniche creando i presupposti per vivere una vita molto lunga e, soprattutto, in ottima salute. Secondo la medicina cinese, infatti, acquisiamo alla nascita attraverso un punto anatomico ben preciso situato sotto la pianta del piede Rene 1, l’energia vitale necessaria per far funzionare il nostro organismo per tutta la vita. L’organismo è una sorta di pila biologica la cui energia viene consumata ogni giorno dal funzionamento degli organi quali fegato, milza, rene ecc. sino ad esaurirsi. Le persone anziane, se non muoiono di malattia, sono destinate a spegnersi piano piano come una candela, perché la nostra energia vitale viene consumata giornalmente per soddisfare il funzionamento della “macchina” uomo. Mentre l’agopuntura riesce a far “circolare” questa energia attraverso i meridiani e gli organi ad essi collegati, i 4 farmaci omeopatici “simillimi”, dopo aver cancellato la programmazione genetica responsabile delle malattie croniche, “implementeranno” ad ogni assunzione l’energia vitale che viene consumata ogni giorno per consentire la nostra sopravvivenza. “Resettate”, quindi, le malattie croniche costituzionali con il G.A.G. Method, è sufficiente assumere, quando ci accorgiamo che la nostra energia vitale non è più al 100%, i nostri farmaci Ibridi omeopatici costituzionali per riequilibrare e stimolare i nostri sistemi biologici di omeostasi e di difesa. Facciamo, per così dire, ad ogni assunzione il pieno alla nostra macchina biologica. Stimolando il nostro terreno biologico, il sistema immunitario ci difende da attacchi esterni di batteri, virus, miceti ecc. Ricordo a tal proposito una frase pronunciata da Louis Pastour alla fine della sua lunga esperienza scientifica: “Se nascessi un’altra volta, farei uno studio più approfondito del ‘terreno’ su cui agiscono virus, batteri e miceti”. La “macchina” uomo, è un organismo perfetto, “resettato” dalle malattie croniche e nutrito con i 4 farmaci omeopatici “simillimi”, ha tutto ciò che gli serve per rimanere in ottima salute per tantissimi anni! Vi ricordate il film Cocoon?

Formulando farmacologicamente i 4 farmaci costituzionali “simillimi” secondo l’VIIIa LEGGE, o legge della “neutralizzazione”, avremo sempre a disposizione il nostro Ibrido omeopatico simillimum che contiene tutte e 4 le informazioni di guarigione e la “benzina” che ci servirà per mantenere efficiente la “macchina” uomo. Ogni qual volta la nostra energia vitale si abbasserà, assumendo il nostro Ibrido omeopatico simillimum, potremo rifare il pieno al nostro “serbatoio” di energia divenuta deficitaria.

La pelle, dopo l’intestino, è l’organo più esteso (circa 2 metri quadrati). Seguendo i postulati codificati dalla medicina cinese, essa ci spiega perché le soppressioni di manifestazioni cutanee con cure farmacologiche allopatiche, omeopatiche situazionali o che non fanno parte dell’Omeo-genetica del paziente, possano approfondire la malattia. Nel caso della soppressione delle dermatiti quali l’eczema, il paziente potrebbe manifestare l’asma, nel caso della psoriasi, l’artrite psoriasica.

La vitiligine è un “salvavita”, ed è la manifestazione cutanea più pericolosa da sopprimere. Colpisce circa 65 milioni di persone e per fortuna non esiste alcuna terapia per ripigmentare definitivamente la pelle, se non la sua “guarigione” con gli Ibridi omeopatici. La vitiligine si comporta come una spada di Damocle, non sappiamo quando colpirà con malattie croniche più gravi. La pelle può proteggere l’individuo per un certo lasso di tempo, ma non possiamo prevedere per quanto tempo possa durare questa “esonerazione”. Raccogliendo, infatti, l’anamnesi familiare e personale dei pazienti affetti da vitiligine, ho verificato che dopo anni dalla sua comparsa, possono manifestarsi altre patologie. La più temuta è la leucemia acuta fulminante. Molto spesso la vitiligine è preceduta o associata alle tiroiditi, la più frequente è quella di Haschimoto che spesso determina ipotiroidismo. Altre patologie associate o che potrebbero essere indotte dalla soppressione della vitiligine o latenti sono: acne rosacea, artrite reumatoide, carcinomi del seno (più spesso il sinistro), carcinomi della tiroide, diabete, induratio penis plastica, ipertiroidismo e Morbo di Basedow-Graves, leucemie croniche, lichen in tutte le sue localizzazioni, linfomi, lupus, micosi fungoide, Morbo di Crohn, Morbo di Dupuytren, Parkinson, psoriasi, retto colite ulcerosa, sarcoidosi, sarcomi, sclerodermia, sclerosi multipla ecc.

L’ultimo aggiornamento del libro “Novel Coranavirus Covid-19 è stato pubblicato domenica 31 maggio.

Di seguito il link dove trovare i libri:

https://docgiannotti.ch/

Per contatti

https://docgiannotti.ch/

docgiannotti@icloud.com

Holos Pharm Sagl – Via Luigi Lavizzari 2a- 6900 Lugano, Svi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata