L’avvocato David Zanforlini, colui che permise la liberazione di quasi tremila beagle rinchiusi nell’allevamento bresciano di Green Hill, nel 2012, ora scende in campo, a titolo personale, per i macachi dell’Università di Parma dopo aver presentato una denuncia come privato cittadino. Per tenere alta l’attenzione su questa vicenda, questa mattina, si è tenuto un sit-in davanti alla Procura della città ducale. E come sempre, i racconti che escono dai laboratori, sono agghiaccianti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata