Ritorno alla natura attraverso la fotobiomodulazione

Si potrebbe dire che l’occhio risponde alle stesse logiche dell’ecosistema che governa il mondo vegetale.

La luce ultravioletta viene impiegata sia consolidare la cornea dopo un trattamento per la correzione di un difetto visivo, sia per stimolare la macula, parte centrale del tessuto retinico, attraverso la fotobiomodulazione dei mitocondri cellulari della retina.

Una breve intervista del Dr.Pinelli in clinica a Lugano.

GUARDA L’INTERVISTA.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata