Da microrobot a musica i progetti Iit premiati da Europa

Microrobot ispirati alle cellule in grado di navigare nel corpo, sinapsi artificiali che parlano con i neuroni per ripristinare le funzioni cerebrali nelle malattie neurodegenerative, uno studio sull’origine della musica nel nostro cervello: sono tre dei cinque 5 progetti innovativi premiati dal Consiglio europeo della ricerca (Erc), che saranno condotti nei prossimi cinque anni all’Iit-Istituto Italiano di Tecnologia da Monica Gori, Giacomo Novembre, Stefano Palagi, Francesca Santoro e Michele Tamagnone.

La ricercatrice Monica Gori è a capo dell’Unit for Visually Impaired People (U-VIP) dell’Iit a Genova. Il finanziamento le consentirà di sviluppare una nuova area di ricerca che collega sviluppo del bambino, disabilità visiva e riabilitazione, a partire dalla comprensione della rappresentazione spaziale nel cervello dai primi mesi di vita fino all’adolescenza.

Novembre è un neuroscienziato cognitivo del Center for Life Nano Science di Iit a Roma e studierà la capacità innata delle persone di comunicare attraverso la musica, guardando in particolare al ruolo che riveste il movimento corporeo.

Palagi è ricercatore presso il Center for Micro-BioRobotics dell’Iit a Pontedera (Pisa). Grazie al progetto Erc, potrà realizzare i primi microrobot capaci di navigazione autonoma nei tessuti corpinvece è a capo del Tissue Electronics Lab presso il Center for Advanced Biomaterials for Healthcare dell’Iit a Napoli. Svilupperà un impianto cerebrale interattivo, che potrà essere applicato nel trattamento di disturbi neurodegenerativi come il Parkinson e l’Alzheimer.

Michele Tamagnone tornerà in Italia, all’Iit a Genova, dopo nove anni trascorsi all’estero studiando materiali bidimensionali, come il grafene, per applicazioni optoelettroniche (ovvero per dispositivi elettronici che interagiscono con la luce). Grazie allo Starting Grant Erc, Tamagnone esplorerà un nuovo metodo di fabbricazione dei materiali per ottenere strutture con dimensioni molto piccole per creare dispositivi (come modulatori ottici) con prestazioni senza precedenti in termini di velocità e miniaturizzazione. (ANSA).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata