Ue, missione green di Von der Leyen: -55% gas serra entro il 2030

Ridurre del 55% le emissioni di gas serra nell’Ue, rilanciando di almeno 15 punti l’obiettivo, attualmente al 40%, fissato nel 1990, per arrivare alla neutralità climatica entro il 2050. È l’ambiziosa missione green della presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, annunciata nell’atteso “discorso sullo stato dell’Unione” a Bruxelles di fronte alla plenaria del Parlamento europeo.

“Riconosco che questo aumento dal 40 al 55 per cento è troppo per alcuni e troppo poco per altri, ma la nostra valutazione d’impatto mostra chiaramente che la nostra economia e la nostra industria possono farcela”, ha sottolineato Von der Leyen.

“La nostra valutazione d’impatto – ha continuato – mostra che
questo nuovo obiettivo metterà saldamente l’Unione sui binari per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e per
assicurare il rispetto dei nostri impegni nell’Accordo di Parigi” sul clima.

“Se altri seguiranno il nostro esempio – ha osservato von der
Leyen – il mondo sarà capace di mantenere il riscaldamento
globale sotto il livello di 1,5 gradi centigradi”.

“Per noi l’obiettivo del 2030 è ambizioso, fattibile e
vantaggioso. Questa è la nostra missione a livello europeo”, ha
affermato la presidente della Commissione, dopo aver ricordato che “il 37% di Next Generation EU – il piano europeo di rilancio economico post pandemico – sarà speso direttamente per i nostri obiettivi del Green Deal europeo”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata