Cremona Sono in considerevole aumento, secondo un’indagine del Codacons, i casi di errori medici e trattamenti sanitari inadeguati nel cremonese e nel resto della Lombardia. La casistica è delle più disparate, si passa infatti dagli esami preliminari non eseguiti dai dentisti prima di un intervento sino alle inottemperanze del personale sanitario nell’assistenza ai degenti più gravi. Dopo il lockdown, tanti cittadini hanno denunciato episodi di malasanità avvenuti nel contesto delle cure anti-Covid, come mancati trattamenti per contagiati già affetti da patologie pregresse i quali si sarebbero aggravati o, nei casi più gravi, sarebbero deceduti proprio a causa delle suddette negligenze. A sostenere chi chiede giustizia e risarcimento c’è lo sportello SOS Malasanità del Codacons, operativo a Cremona in Piazza Stradivari.

Simone Bodini

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata