Sindrome Pandas, una condizione da riconoscere

In questi giorni ricorre la giornata mondiale della sindrome Pandas, un acronimo che significa disturbi neuropsichiatrici infantili autoimmuni associati a infezioni da streptococco beta emolitico di gruppo A, batterio che molto spesso è responsabile di mal di gola e tonsilliti in età pediatrica. Esattamente si celebra il 9 ottobre.

Cosa succede ai più piccoli? In genere, proprio dopo una faringite, alcuni bambini improvvisamente cominciano ad avere tic sia motori sia sonori, disturbi ossessivo compulsivi, alimentazione selettiva, stato ansioso.

Per capire meglio di che condizione si tratta, di quali difficoltà comporti la sua individuazione e perché non sia stata ancora riconosciuta in Italia come malattia, abbiamo approfondito l’argomento con il dottor Salvatore Savasta, Direttore dell’Unità operativa complessa di Pediatria dell’Ospedale Maggiore di Crema e Carmen Martoccia, di Travagliato, mamma di Alberto, che soffre di questa sindrome da quando aveva 22 mesi.

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata