Chi ha avuto una storia significativa di reazioni allergiche a cibo, medicine o vaccini, secondo l’autorità britannica di regolamentazione del farmaco (Mhra), non deve sottoporsi a vaccinazione contro il Covid. L’allerta è arrivata dopo che due operatori del sistema sanitario nazionale britannico hanno manifestato reazioni avverse dopo che gli era stato somministrato il vaccino anti coronavirus. Entrambi gli operatori sanitari avevano una storia significativa di allergie, tanto da portare con sé adrenalina, usata in caso di grave choc anafilattico per reazione allergica. Siamo del resto di fronte ad un nuovo vaccino. Sentiamo l’opinione del noto virologo Giulio Tarro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata