Il diabete di tipo 2, malattia metabolica molto diffusa nella popolazione con più di mezzo milione di pazienti in Lombardia, si caratterizza per una significativa riduzione dell’aspettativa di vita e riduzione della qualità della vita principalmente a causa delle complicanze cardiovascolari e renali e per un aumentato rischio di cancro. Un paziente su cinque affetto da diabete è esposto a gravi complicanze epatiche, secondo il team di ricerca dell’Università di Milano-Bicocca che opera presso il Centro di Diabetologia del Policlinico di Monza. Sentiamo Gianluca Perseghin, docente di Endocrinologia all’Università Milano-Bicocca e del Policlinico di Monza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata