Gaia, il libro della Terra: Primavera ecologica

Ambiente in primo piano e soprattutto è il rapporto tra l’industrializzazione e la tutela del territorio e della salute a finire sotto la lente di “Gaia, il Libro della terra”.

La puntata presenta l’ultimo lavoro dello storico e ambientalista bresciano Marino Ruzzenenti: il libro “Primavera ecologica” mon amour. Industria e ambiente cinquant’anni dopo”, scritto a due mani con Pier Paolo Poggio, presidente della Fondazione Luigi Micheletti.  Nonostante i fatti ci mostrino la corsa distruttiva, dal punto di vista ambientale e sociale, del sistema produttivo improntato sul paradigma chimico e fossile, la politica ancora nasconde la testa sotto la sabbia per interessi economici senza affrontare una reale transizione.

Non è più rimandabile un cambiamento di paradigma e, se si parla di un cambiamento ecologico, non si può disgiungere dalla costruzione di un modello più etico basato sulla giustizia sociale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata