Sclerosi multipla, possibile cura personalizzata

Per ragioni ancora sconosciute il sistema immunitario, che ci protegge da infezioni, malattie e virus, attacca e distrugge il rivestimento delle cellule nervose del cervello (la guaina mielinica), causando disturbi neurologici che comportano la perdita del controllo dei muscoli con difficoltà nell’articolare i movimenti, problemi alla vista e di equilibrio, fino alla paralisi.

Nell’85% dei casi la malattia presenta sintomi acuti alternati a periodi di normalità (forma recidivante-remittente), mentre nel restante 15% all’esordio del problema segue un peggioramento costante (la forma progressiva, per cui non esiste ancora una cura definitiva).

Secondo quanto emerso recentemente al congresso SIN è possibile finalmente avere l’opportunità di trattamento personalizzato con cladribina compresse.

L’importanza della personalizzazione della terapia nel paziente con sclerosi multipla (SM) e le opportunità del trattamento con cladribina compresse sono state recentemente il tema di un simposio organizzato nell’ambito del 51° Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia (SIN).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata