Il Libro del Mondo: repressione e violazione dei diritti umani in Russia

Il “Libro del Mondo” apre sulla pagina della Russia, all’indomani delle violente repressioni della polizia nei confronti dei manifestanti che hanno protestato in decine di città per chiedere la scarcerazione dell’attivista e blogger Aleksej Novalny, imprigionato al suo ritorno dalla Germania, dove è stato curato dall’avvelenamento.

La repressione del dissenso prosegue e di fronte alla gestione del potere di Putin l’Europa esprime critiche ma non si sbilancia in sanzioni.

Il prezzo in gioco è alto, e riguarda anzitutto le forniture di gas garantite da North Stream e da North Stream 2 in via di realizzazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata