Attentati in Africa, le ferite aperte con cui fare i conti

La puntata del libro del mondo con Marco Pezzoni e Susanna Grillo punta lo sguardo sulla Repubblica Democratica del Congo, dove un giovane ambasciatore italiano,  Luca Attanasio, e il carabiniere Vittorio Iacovacci sono rimasti uccisi in un attacco a un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nel Paese, insieme all’autista.

La tragedia, frutto a quanto sembra di un tentativo di rapimento  finito male, riporta a galla le troppo ferite aperte dell’area, ricca di risorse naturali e minerali e che proprio per questo paga un prezzo altissimo, tra guerre, sfruttamento, violenza e povertà.

Un altro attentato ha sconvolto anche la Libia, con il tentato omicidio di Fathi Bashagha, Ministro dell’Interno del governo provvisorio che traghetterà il Paese verso nuove lezioni a dicembre.

Scenari differenti ma dove la violenza viene a galla come la punta di un iceberg di problemi mai risolti e che vedono in gioco anche gli interessi internazionali.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata