L’Oipa International chiede alla Commissione europea di avviare un’indagine e sulla violazione del Regolamento europeo sui trasporti di animali e, passo ulteriore, di porre fine all’esportazione di animali vivi, in quanto incompatibile con il principio di base del Trattato europeo di Lisbona, che considera gli animali “esseri senzienti”. La situazione delle navi bloccate in mare con a bordo centinaia di bovini per il timore dell’infezione del morbo della lingua blu riporta in primo piano una prassi che replica maltrattamenti e sofferenze per lo sfruttamento degli animali e che deve finire. Una delle due navi dopo due mesi è attraccata a Cartagena in Spagna, ma i veterinari inviati dal governo spagnolo hanno dichiarato che gli 864 bovini ancora in vita non possono essere nuovamente trasportati, quindi per loro è stata disposta l’eutanasia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata