Medicina Amica: ipoacusie e disturbi dell’udito

La nostra capacità di sentire è preziosa. La perdita dell’udito non trattata può avere un impatto devastante sulla capacità di comunicare, studiare e guadagnarsi da vivere. Ma può influire anche sulla funzione cognitiva delle persone e sulla loro capacità di sostenere relazioni sociali.

Al momento 1 persona su 5 nel mondo ha un deficit di udito e si stima che entro il 2050 il dato salirà 1 su 4.

Durante questa puntata di Medicina Amica sarà ospite il Dott. Domenico Cuda Direttore UO Otorinolaringoiatria presso l’Ospedale ‘G. da Saliceto’ con il quale esamineremo gli aspetti  della diminuzione della capacità uditiva di bambini, adulti ed anziani.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata