Nella puntata di “Dermoestetica: nuove frontiere di medicina estetica non chirurgica” insieme al Dottor Fabio Caprara parleremo delle terapie per la riduzione delle adiposità localizzate.

L’adiposità localizzata è quel fenomeno per cui il grasso si deposita in particolari zone del corpo come l’addome l’interno coscia, i glutei, le ginocchia. Le adiposità localizzate variano a seconda del sesso, dell’età e dello stile di vita del paziente: nelle donne l’accumulo interessa principalmente le cosce, i glutei e i fianchi; negli uomini ad esempio, il grasso tende a depositarsi nella zona addominale.

Insieme al dottor Fabio Caprara, esperto di Medicina Estetica Rigenerativa mediante Fattori di Crescita Piastrinici, della Microchirurgia Ambulatoriale Minimamente Invasiva e della Estetica del Sorriso (titolare Clinica Dermo Estetica di Milano), nelle scorse puntate abbiamo parlato del grasso come una risorsa nei protocolli rigenerativi del viso, microfat, nanofat e staminali; oggi vi presenteremo le ultime tecniche per il rimodellamento corporeo.

Nella sua pratica clinica, ha potuto verificare l’efficacia di centinaia di protocolli di eliminazione del grasso mediante l’utilizzo di tecnologie laser, radiofrequenze, pressoterapie, ultrasuoni, ipl, in modo da stabilire il miglior protocollo possibile in ciascun paziente in funzione delle proprie caratteristiche.

Quando si parla di dimagrimento localizzato, il paziente deve decidere se ottenere un risultato di breve periodo o di lungo periodo. Innanzi tutto bisogna mettere a fuoco l’obbiettivo da raggiungere: si vuole solo svuotare le cellule del grasso o distruggere le cellule adipose?

Nel primo caso il risultato sarà sicuramente di soddisfazione ma di breve durata: le tecniche usate in questo caso sono ad esempio la mesoterapia, tecnica quasi antica ma di ottima soddisfazione anche se di durata relativamente breve in quanto l’adipocita, che è come un palloncino in grado di svuotarsi e riempirsi, se il soggetto si alimenta in modo disordinato e con notevole stimolo dell’insulina con alimenti dal notevole carico glicemico come pane, pasta, pizze, patatine e bevande zuccherate, riempirà velocemente l’adipocita vanificando il risultato.

Nel secondo caso, l’adipocita viene distrutto e il pannicolo adiposo diminuisce di volume perché la cellula adiposa non c’è più. Il risultato è stabile ed è molto meno suscettibile alla alimentazione che dovrà essere comunque controllata e opportunamente guidata dal medico per avere un risultato ancora più eclatante.

Il Dottor Caprara ci mostrerà una terapia a base di ultrasuoni a Khz che permette un risultato ottimale senza dolore e in modo definitivo! L’azienda Israeliana che avevamo già visto in precedenti trasmissioni per laser dedicati al viso, ha realizzato la tecnologia, al momento, più potente al mondo per la eliminazione selettiva del grasso localizzato. Gli ultrasuoni generati da Alma Accent Prime, entrano nel tessuto adiposo e lo distruggono selettivamente lasciando intatti i tessuti periferici. Ma c’era un problema grosso da risolvere.

Cosa succede quando si scioglie un accumulo adiposo soprattutto se è di dimensioni importanti? La pelle sopra mostra un eccesso di lassità! Ed è qui che entra in gioco la doppia terapia contestuale: ultrasuoni in Khz prima e radiofrequenza unipolare a 40,68 Mhz con effetto dielettrico che permettono nella stessa seduta di svuotare il pannicolo adiposo e nella stessa seduta di compattare e rimodellare la pelle al di sopra.

Certo, con la radiofrequenza frazionata di Alma laser, noi possiamo ottenere dei rimodellamento e in tutte quelle situazioni dove il paziente richiede un miglioramento estetico di elevato livello sia a livello del viso che del corpo, ad esempio è uno dei sistemi maggiormente utilizzo per il miglioramento strutturale ed estetico delle mani.

Naturalmente in tutti i diversi casi è l’esperienza del dottor Fabio Caprara che decide, insieme al paziente, che terapia di ultima generazione utilizzare in funzione del tipo di problematica da risolvere.

Contatti

sito web 

www.clinicadermoestetica.it

Cell 389 597 5222

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata