Le malattie reumatiche possono essere fortemente invalidanti e chi ne è affetto vive una situazione di disagio paragonabile all’handicap. Oggi non è possibile considerarle esclusivamente come manifestazioni dell’apparato locomotore, ma come patologie che possono condizionare la persona nella sua qualità di vita.

In questa puntata di Laboratorio Salute parleremo di come affrontare la riabilitazione dei pazienti reumatici con un approccio integrato. In studio con noi ci sarà la dottoressa Tiziana Nava, fisioterapista e posturologa in ambito reumatologico e muscoloscheletrico e consulente e docente universitario, che da oltre 30 anni lavora con associazioni di pazienti e società scientifiche di fisioterapisti, medici e specialisti della salute in ambito reumatologico a livello nazionale e internazionale, mantenendo un focus sul razionale terapeutico nella presa in carico della persona in un’ottica bio-psico-sociale.

Nella riabilitazione delle malattie reumatiche è di fondamentale importanza l’approccio al paziente nella sua complessità cioè la valutazione globale della persona inserita nel contesto reale della sua vita quotidiana: è necessario un metodo valutativo d’avanguardia che superi la cura della malattia in sé e sia orientato verso il trattamento individualizzato della persona includendone i bisogni specifici.

La dottoressa Nava propone una visione terapeutica basata sulle linee guida scientifiche più attuali e affronta le malattie muscoloscheletriche (infiammatorie e degenerative) di maggiore incidenza nella popolazione.

Un esempio può essere la mano colpita da una malattia reumatica.
A distanza di tempo può presentarsi un dolore alla spalla, anche se non direttamente interessata dalla patologia. In questo caso essa risente di un’errata gestualità che mira a proteggere la mano. La consapevolezza di questo percorso messo in atto inconsciamente consente alla persona di prevenire e controllare inutili sintomatologie che si sovrappongono, amplificando situazioni di dolore.

Questo primo momento terapeutico, consente alla persona di avere una visione globale del suo stato di salute al fine di imparare a distinguere e riconoscere un dolore infiammatorio, direttamente legato alla malattia, da una contrattura muscolare o un blocco articolare.
In questo caso la persona diventa capace di adottare i corretti comportamenti, elemento fondamentale per non entrare nel meccanismo del dolore come processo irreversibile.
In questo modo la persona diventa parte attiva nella gestione del suo stato di salute. Impara ad individuare le cause del suo dolore e, quindi, adottare i giusti comportamenti.
Il percorso con il fisioterapista consente inoltre di creare un nuovo rapporto con il proprio corpo, presupposto per una corretta rieducazione della postura e dei gesti.

Nella seconda parte di trasmissione avremo Primetta Aglio, massoterapista ed operatrice olistica che ci presenterà alcuni tecniche di massaggi rilassanti e decontratturanti.

Contatti

Dottoressa Tiziana Nava

tiziananava.job@outlook.it

tel 349 4788451

Primetta Aglio

Facebook:

Benessere Con-Tatto Di Primetta Aglio

tel 328 004 6691

primetta.aglio@gmail.com

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata