Israele si avvia verso nuovo governo di coalizione tra il centrista Yair Lapid e l’estrema destra di Naftali Bennett, che arriva a comprendere anche laburisti, centristi e altre realtà. Dopo 12 anni consecutivi, l’era Netanyahu sembra in procinto di tramontare, mentre gli equilibri sono precari anche nella nuova coalizione.

Altro scenario dove la precarietà di governo si mantiene stabile è la Libia, dove i recenti incontri istituzionali hanno dato nuovo slancio per le relazioni del governo italiano e il libico, su tre fronti: economia, energia e immigrazione.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata