Sono immagini crude, terribili, che mostrano la dolorosa fine di centinaia di migliaia di polli abbattuti in un allevamento in cui è stato rilevato il virus dell’influenza aviaria. Come mostra una nuova coraggiosa investigazione di EssereAnimali eseguita in un allevamento situato in provincia di Vicenza, i polli vengono raccolti con la pala di una ruspa e poi ammassati a migliaia all’interno di container che, una volta sigillati, sono riempiti di gas. La morte di questi animali è sicuramente preceduta da lunghi minuti di paura e stress. Questi animali sono stati messi in pericolo di infezione dall’ uomo stesso, selezionandoli geneticamente per aumentare la produttività e costringendoli in spazi ristretti e sovraffollati, le condizioni perfette per la diffusione dei virus.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata