Solitudine e abbandono nelle case di riposo. Lo spettro portato dal Covid e che ha creato tanti problemi, sotto il profilo psicologico e sullo stato di salute degli ospiti,  resa più cagionevole da una crescente frustrazione e dal senso di abbandono, ora torna prepotente nonostante le denunce e nonostante la prolungata  convivenza con la pandemia, che non ha portato a soluzioni accettabili. Niente è stato fatto per mettere al primo posto gli anziani e la denuncia amara arriva dai parenti degli ospiti di Cremona Solidale dopo l’ultimo annuncio della direzione che ha espresso la volontà di mantenere lo stop alle visite almeno fino al 15 febbraio, per poi rivalutare la situazione. Una decisione non ammissibile, secondo le famiglie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata