Questa pubblicazione di Archives Italiennes de Biologie – A Journal of Neuroscience del gennaio 2022 nasce dalla collaborazione di ricerca tra l’Università di San Diego, l’Università di Pisa e lo Switzerland Eye Research Institute di Lugano e rappresenta un’importante conferma dell’efficacia del Lugano Protocol nel trattamento della degenerazione maculare retinica.
I dati raccolti e le analisi effettuate evidenziano la funzione neuro riparatrice indotta dalla somministrazione combinata di fitochimici e fotobiomodulazione nel migliorare significativamente la condizione anatomica e clinica del paziente.
Il Lugano Protocol rappresenta uno sviluppo in corso nel trattamento della degenerazione maculare supportato dalla ricerca translazionale.
La sinergia tra uno specifico spettro di luce e una specifica combinazione di fitochimici può amplificare un meccanismo cellulare di rimozione e riciclo di componenti danneggiati (autofagia) nella retina, che riveste un ruolo fondamentale nella integrità dell’epitelio retinico.
Partendo dalla nota evidenza che alcuni fitochimici possono essere promotori di un processo di autofagia sia nel sistema nervoso centrale che in quello periferico, questo articolo dimostra che il potere protettivo di luteina, resveratrolo e mirtillo nero viene migliorato quando accompagnato da fotobiomodulazione secondo il Lugano Protocol.
La forza di questo manoscritto consiste nel dare riscontro di un protocollo basato sull’evidenza neurobiologica del miglioramento indotto dalla sinergia di due approcci che stimolano l’autofagia cellulare (la luce e i fitochimici) e, anche, dell’abilità della luce di rendere queste sostanze naturali fotosensibili ancora più efficaci.
I prossimi sviluppi di questa investigazione riguarderanno gli effetti della luce e dei nutraceutici sulla stimolazione delle cellule staminali (dall’occhio all’intero sistema nervoso).

SCOPRI DI PIU’

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata