Un incontro importante quello di ieri in comune a Cremona: durante la commissione consigliare all’ordine del giorno la tanto discussa questione della piscina ora in mano alla forus Italia società spagnola che si è aggiudicata l’asta lo scorso 11 ottobre. L’assessore Zanacchi ha comunicato che entro il 10 febbraio i nuovi titolari del contratto di project financing presenteranno il progetto preliminare per i lavori di ristrutturazione senza richieste di maggiori esborsi al comune rispetto al milione e 700 mila euro previsti da convenzione, diversamente da quanto accaduto con la vecchia gestione di sport management.  Lo scorso anno infatti la società veronese aveva presentato il progetto da 1,7 milioni di euro per il recupero della vecchia piscina come palestra ed altri interventi, ma aveva chiesto che l’ente locale si facesse carico di una serie di manutenzioni straordinarie per ben oltre 700 mila euro. la giiunta aveva rifiutato questa proposta e il progetto si era bloccato. Ora la speranza è che non ci si trovi di fronte ad un’altra promessa senza ottenere nulla di concreto. Certo è per ora che da mesi ormai il centro natatorio non offre più un servizio completo e all’altezza delle aspettative sia degli sportivi che degli appassionati.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata