Non sono positivi i dati diffusi da Regione Lombardia circa il tema amianto. In un report appena rilasciato emerge che ci sono 213.483 siti con presenza di amianto segnalati da soggetti pubblici e privati alle diverse Ats e nel 2019 4.582 lavoratori sono stati esposti alla fibra killer. Dal 2000 al 2019 nel  registro mesoteliomi della lombardia sono pervenute 12.559 segnalazioni, corrispondente a 7.491 casi confermati e riferiti a soggetti residenti in regione.  A preoccupare è però anche un ulteriore dato: ASST Cremona è l’azienda sanitaria lombarda che effettua più visite di sorveglianza di esposti all’amianto, che si traduce in un alto numero di persone che ha contratto un tumore a seguito dell’esposizione a questa sostanza. Un nuovo triste primato per un’area già fortemente compromessa sotto il profilo ambientale e sanitario. Molto resta da fare nel territorio cremonese.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata