No alla guerra, un grido chiaro di cittadini e associazioni che si è levato sabato da piazza Loggia. Mercpoledì un nuovo appuntamento punterà i fari sulla base militare di Ghedi, che a breve dovrà ospitare le nuove bombe nucleari e la cui mission non è di natura difensiva ma di attacco. Le associazioni che si battono per il disarmo e la pace neonato Comitato contro la guerra bresciano denunciano gli interessi  dei conflitti armati che si ripercuotono sulle popolazioni e chiedono il  ritiro dei cacciabombardieri e dei reparti militari italiani già inviati nel teatro del conflitto, oltre  rientro di tutte le missioni militari all‘estero e lo scioglimento del patto Atlantico (Nato-Otan).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata