Le Cave nell’area di Castenedolo, un tempo alterate dalla presenza di escavazioni, sono oggetto di interventi di piantumazione e rinaturalizzazione grazie ad un bando aperto da un’azienda del territorio. Tra i finalisti del concorso appare un progetto di bioacustica ed ecoacustica, denominato “La Nota Stonata”, per studiare il paesaggio sonoro di questi ambienti e l’evoluzione del ripristino dell’ecosistema. Sabato 26 marzo, ricercatori e volontari dell’associazione “La Collina dei Castagni” volontari hanno posizionato da 2 a 4 registratori automatici che registreranno i suoni dell’ambiente 24 ore su 24 con una cadenza di 10 minuti ogni mezz’ora. Verranno impressi e analizzati i canti di anfibi e uccelli, e anche gli ultrasuoni dei pipistrelli che sono formidabili indicatori ecologici. Nei prossimi mesi saranno organizzate anche diverse iniziative per scoprire l’evoluzione del progetto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata