8 novembre 2021, scoppia un incendio, il terzo in 6 anni, alla Special Rifiuti di Calcinato, azienda che raccoglie rifiuti speciali. 8 febbraio,  le fiamme hanno preso vita in una fabbrica di Visano che ha coinvolto la parte dello stoccaggio dei rifiuti speciali pericolosi derivanti da imballaggi sporchi di solventi, vernici resti delle lavorazioni di carpenteria. La stessa notte ad andare in fumo è un ampio capannone contenente rifiuti speciali non pericolosi per la produzione di materiali destinati al riutilizzo e ripristino ambientale della ditta Rpf di Alfianello.  Il 26 febbraio 55 tonnellate di materiale plastico sono state bruciate alla Tobanelli Spa di Bedizzole, azienda d’eccellenza specializzata nella cernita e riciclo di scarti d’alluminio. Domenica 27 febbraio a prendere fuoco e destare allarme è stata la Cartiera del Chiese a Montichiari. Mentre i Vigili del Fuoco cercano di fare chiarezza sulle cause di questi roghi salgono i timori e i dubbi  perché, in 4 mesi si sono verificati ben 5 incendi in ditte della bassa bresciana che hanno a che vedere con i rifiuti, speciali e non.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata