La voce degli animalisti si è fatta sentire ieri, grazie ad una manifestazione andata in scena ieri a Parma. In occasione nella giornata mondiale della felicità, i manifestanti hanno ricordato la tragica situazione degli animali rinchiusi nei laboratori per la sperimentazione. La “marcia della libertà” ha chiesto la loro liberazione,. il rispetto della vita con una ricerca etivca lontana dall’utilizzo degli animali. Il caso dei macachi di Parma infatti, non è chiuso e nonostante le proteste che si suseguono da tre anni a questa parte, non è stato possibile fermare questo terribile esperimento che indurrà nei primati la cecità e poi li porterà alla morte. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata