Brescia. Continuano le polemiche per il caso del maiale che verrà utilizzato per un esperimento legato al processo sulla scomparsa dell’imprenditore bresciano Bozzoli dalla sua fonderia. Il test è stato disposto dalla Corte d’Assise di Brescia con lo scopo di verificare come brucia un corpo in un forno fusorio. Insorgono le associazioni che difendono gli animali come il rifugio “Grugno Clandestino”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata