Incendio nella fabbrica di giocattoli ad Agnadello: danni ingenti

Erano quasi le 20 ieri sera quando un incendio di vaste proporzioni è divampato  in una ditta in zona industriale ad Agnadello, nel cremonese. Le fiamme hanno avvolto l’intero capannone di un’azienda che da oltre 20 anni è specializzata nella realizzazione di giocattoli educativi in legno, la Orsomago Borella, senza risparmiare nulla. Sono accorsi i vigili del fuoco; 5 squadre sono rimaste al lavoro per ore nel difficile compito di circoscrivere l’incendio. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito o intossicato, ma l’immobile è andato completamente distrutto. La nube nera del fumo ha invaso il paese ed era ben visibile a distanza. Per ora i danni sono ancora da calcolare, ma si ritiene siano ingentissimi. oltre alla struttura anche i materiali stoccati sono andati a fuoco. La pronta richiesta di aiuto scattata subito dopo che le fiamme hanno iniziato a propagarsi da parte sia della proprietà sia dei dipendenti e di alcuni residenti hanno permesso un intervento rapido, coinvolgendo tutti i vigili del fuoco disponibili, in arrivo da Crema, Lodi, Treviglio e Bergamo.  Il lavoro per spegnere l’incendio è stato assai arduo dal momento che le fiamme hanno coinvolto tutto ciò che era presente, prevalentemente di legno e cartone, ma anche plastica. La ditta, in via dell’Artigianato, era chiusa al momento dell’incendio e questo ha potuto evitare che vi fossero conseguenze ben peggiori anche sulle persone.  La lotta contro le fiamme ha impegnato i pompieri per ore, mentre in Paese la nube e il rogo preoccupavano non poco la popolazione.