Ogni anno, da metà marzo a fine aprile, su molte strade bresciane si assiste ad una vera e propria strage di anfibi, schiacciati dalle ruote delle automobili in corsa. Da oltre trent’anni, però, ci sono dei volontari che, di notte, aiutano il rospo Bufo Bufo a migrare dal monte per deporre le uova in acqua come succede sul lago d’Idro. Salvarne il più possibile è proprio l’obiettivo di uno dei Progetto Rospi attivo in Valle Sabbia. Agli automobilisti è rivolto un importante appello.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata