Per supportare le aziende e le attività colpite dall’aumento dei costi dell’energia, da Regione Lombardia arriva un nuovo bando in tema di ‘efficientamento energetico’ dal valore di oltre 10 milioni di euro, destinato ai commercianti che sarà disponibile da mercoledì 15 giugno. Per le imprese del commercio, della ristorazione e dei servizi, l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 30.000 euro. Tra le spese ammissibili si possono citare, come esempi, l’acquisto di impianti di microcogenerazione, gli impianti fotovoltaici, le caldaie ad alta efficienza a condensazione. Sono ammessi anche i raffrescatori/raffreddatori, i sistemi di domotica per il risparmio energetico e monitoraggio di consumi, gli apparecchi LED. Una boccata d’ossigeno anche per le attività cremonesi che vedono la spesa energetica incidere pesantemente sui bilanci. Il caro energia non è però l’unico problema che devono affrontare i commercianti cremonesi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata