Salvare Villa Verdi per garantirne la pubblica fruizione: con questo obbiettivo il candidato sindaco al comune di Villanova sull’Arda, Ezio Marocchi, che corre per la lista civica “Villanova con Marocchi sindaco”, ha contattato il ministro della cultura Dario Franceschini. La villa, amata dal maestro Giuseppe Verdi, che sorge nella frazione di Sant’Agata, è recentemente finita all’asta a causa di un contenzioso tra i familiari che durava da molti anni. Il ministro Franceschini, rispondendo alla sollecitazione di Marocchi, ha espresso la sua volontà di lavorare per ottenere la prelazione sulla villa, patrimonio del comune e del territorio, affinchè sia garantita la sua destinazione a monumento culturale e storico, valorizzando il bene per la collettività.  A decretare l’ufficialità della messa all’asta è attesa  un’ordinanza del tribunale di Parma, ma il destino sembra segnato per la dimora di campagna in cui il compositore si trasferì nel 1851. All’interno viveva e operava come custode uno dei 4 fratelli che secondo una sentenza della Cassazione dovranno spartire in parti uguali l’eredità di Alberto Carrara Verdi, scomparso nel 2001. Nessuno dei fratelli ha però la possibilità di acquistare la villa e liquidare gli altri eredi, per cui dovrà gioco forza palesarsi un nuovo proprietario, nella speranza che possa garantire un’apertura al pubblico.Ora la richiesta di intervento da parte del candidato  Ezio Marocchi ha mobilitato il Ministro Franceschini che si è preso a cuore la partita e incaricherà i dirigenti ministeriali di approfondire le vie percorribili, mentre verranno mantenuti i contatti con il candidato Marocchi al fine di perseguire l’obbiettivo di salvaguardare Villa Verdi. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata