Casalmaggiore. Un boato ha squarciato la tranquillità di un sabato pomeriggio, poco dopo l’ora pranzo, quando solitamente ci si riposa prima di uscire. In via Cavour, in centro a Casalmaggiore, una bombola di gas al piano rialzato dello stabile che ospitava un tempo l’asilo Chiozzi è eplosa. E in un attimo la zona si è ricoperta di fumo e detriti. Nell’appartamento c’era una famiglia di ghanesi e il biilancio è di due donne ferite. Sul posto anche il sindaco di Casalmaggiore, Filippo Bongiovanni, che ha specificato che una delle due donne, la più anziana che era ospite del figlio, è ricoverata in gravi condizioni al Niguarda di Milano nel reparto grandi ustionati. L’altra donna, invece, è stata ricoverata a Cremona con ustioni su diverse parti del corpo. Altri due familiari sono stati portati all’OglioPo con ferite lievi: uno di questi è l’uomo che è scappato dall’appartamento con una bimba piccola in braccio a piedi nudi. Lo spavento è stato enorme per tutti, compresi gli ospiti di una festa di matrimonio in un locale vicino. Dopo aver sentito le esplosioni e poi aver visto la fiammata verso la strada dove fortunatamente non passava nessuno, alcuni degli avventori sono riusciti a portare fuori le due donne e a prestare i primi soccorsi in attesa del 118, arrivato poco dopo insieme ai vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Un gesto eroico, il loro, così lo ha definito il sindaco. Si indaga ora sulla causa, per capire se la bombola sia stata all’origine dell’esplosione oppure se sia scoppiata di conseguenza. Lo stabile è inagibile. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata