Gli adolescenti sono stati provati psicologicamente dagli ultimi due anni di restrizioni e didattica a distanza, che li hanno privati della loro vita sociale. Gli spazi di ascolto nelle scuole cremonesi sono subissati di richieste di aiuto da parte di ragazzi e genitori per disagi quali malessere, attacchi di panico, autolesionismo e problematiche relazionali. Queste ultime, secondo il centro Riabilitazione Infanzia e Adolescenza, rappresentano il 50% delle segnalazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata