Partito come una provocazione per vedere la reazione dei suoi clienti, il gesto di Alberto Rovati, titolare della pizzeria Funky Gallo a Roncadello, frazione di Casalmaggiore in provincia di Cremona, ha raggiunto le cronache nazionali diventando simbolo delle difficoltà che la maggior parte degli italiani stanno attraversando in questo momento in cui tutti i prezzi sono alle stelle. L’uomo, domenica scorsa, esposto in vetrina la bolletta della luce di luglio, triplicata rispetto allo scorso anno. Un esborso di oltre 4mila euro, “il 300% in più” rispetto alla bolletta dello stesso mese del 2021. Quando le spese diventano insostenibili. Mettere una pizza a 10 euro e passare per ladro o chiudere l’attività?” diceva il cartello in vetrina. Un quesito che sa di vero e proprio grido di disperazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata