Anche a Cremona potrebbe non essere assicurato il pieno svolgimento delle attività della pubblica amministrazione e della sanità dall’otto al dieci di settembre. Il sindacato FISI ha infatti indetto uno sciopero che ha l’obiettivo di tutelare i sanitari da obblighi vaccinali e violazioni della costituzione, ma anche mettere in luce i problemi a cui andrà incontro tutto il mondo del lavoro in Italia, con la grave crisi che si prospetta e gli aumenti vertiginosi delle bollette previsti per l’autunno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata