Nicolini: “Il Comune di Cremona non si preoccupa del verde”

Ripiantumare gli alberi abbattuti in questi anni e in particolare la scorsa estate? Non rientra nei piani del Comune di Cremona dopo la bocciatura dell’ordine del giorno sull’argomento nel consiglio comunale di ieri. Alla richiesta di mettere a bilancio due milioni di Euro per le piantumazioni di essenze arboree il Comune risponde  che, attraverso la redazione e la costruzione del Piano del verde, emergeranno gli elementi valutativi circa i bisogni e le esigenze della città anche sotto il profilo progettuale e di conseguenza economico. Le potature effettuate negli ultimi due anni sono 975, anche se paiono molte di più e molte sane, tanto da sollevare una vera e propria protesta popolare che ha portato anche privati cittadini a presentare denunce alla Procura della Repubblica, ai carabinieri e alla Corte di Giustizia d’Europa come il professor Gualtiero Nicolini, ex Giudice Tributario. Cremona è stata classificata come la città più inquinata d’Italia e seconda in Europa per quanto riguarda le PM 2.5. e la recente classifica di Ecosistema Urbano ha certificato un calo delle performace legate all’ambiente Cremona nell’ultimo anno ha perso 12 posizioni rispetto altri capoluoghi italiani.