E’ già iniziata la campagna per la somministrazione dei vaccini aggiornati contro il ceppo Omicron 1 e presto arriveranno anche quelli per Omicron 5. Alcuni medici si chiedono la motivazione per cui il Governo insista nel proporre i vaccini ad mRna, che si sono dimostrati inefficaci contro la malattia. Lo Stato sembra inoltre ignorare gli effetti avversi che sono stati pubblicati nei report di Aifa e di Eudravigilance. Recenti studi dell’istituto Mario Negri hanno poi evidenziato che le cure ci sono e che gli antinfiammatori riducono del 90% le ospedalizzazioni. A tal proposito abbiamo chiesto un parere al dottor Luciano Lozio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata