C’è preoccupazione per l’aumento delle tariffe che ha colpito tutti gli ambiti, da quello produttivo a quello ricreativo: a Casalmaggiore le società canottieri che si affacciano sul fiume Po sono costrette a fare i conti con questi aumenti vertiginosi, che purtroppo stanno continuando anche in questi giorni. L’estate, fortunatamente, dopo anni difficili, è stata positiva, le presenze sono state numerose anche da parte di chi ha scelto di trascorrere le vacanze lungo il fiume. Ma qualche intervento sarà comunque necessario. Si cerca, dunque, di fare il possibile per non togliere servizi. Le notizie di questi giorni non sono incoraggianti: sono infatti in arrivo nuovi aumenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata