Roberto Nuzzo, già sottufficiale dell’aeronautica militare, analizza la situazione del conflitto in Ucraina partendo dai seri rischi legati al fatto che qualcuno utilizzi un ordigno nucleare rudimentale al fine di scatenare una escalation di armi letali. Fari puntati poi sui satelliti Starlink Usa, perché la Russia disporrebbe di una potente arma segreta in grado di mandare in tilt il loro corretto funzionamento. Infine, la Russia starebbe arruolando combattenti afghani.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata