CREMONA: MINORANZA CRITICA LE CONSULENZE ESTERNE DEL COMUNE

Sette consulenze esterne finanziate tramite bandi, per portare avanti progettualità che con le sole competenze dei tecnici assunti non sarebbe possibile completare. Questa la motivazione alla base delle scelte portate oggi in consiglio comunale dall’amministrazione. I consiglieri di maggioranza hanno approvato la scelta. 

Assumerli quindi, secondo la maggioranza, non sarebbe conveniente dal momento in cui l’anno successivo i suoi requisiti non siano più necessari. La minoranza in maniera compatta tuttavia ha chiesto chiarimenti e votato opponendosi a questa scelta, per via della ripetizione continua di persone a coprire le consulenze e non solo.