Nei canili ucraini è emergenza: l’appello della LAV 

Buka è una cagnolina Ucraina. È stata fatta evacuare da un canile vicino e Kiev e grazie a volontari locali e all’Unità di Emergenza LAV è riuscita a lasciare il paese in guerra nel marzo 2022. Dopo qualche mese in Italia, Buka ha trovato una famiglia a Trento che l’ha accolta e ora si gode la vita con lunghe passeggiate in montagna, un compagno cane di nome Fiocco e tutto l’amore che non aveva mai ricevuto. Non tutti i cani presenti nelle strutture ucraine sono però così fortunati perché per loro, lasciare il Paese, è ora vietato. Aiutare i cani ucraini è però possibile.