Volontari cremonesi impegnati a Faenza

Ci sono anche volontari cremonesi in aiuto della popolazione dell’Emilia-Romagna, che da giorni è in ginocchio a causa delle alluvioni e delle esondazioni di fiumi che hanno costretto ad evacuare città e paesi. In questo momento le vittime ufficiali sono 13. Sono migliaia, intanto, le persone che hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni e sono enormi le necessità a cui stanno dando risposta senza sosta anche gli uomini e le donne dell’Associazione di Protezione Civile ‘Le Aquile’, impegnati a Faenza. Qui, l’acqua,  in alcuni punti, raggiuntobi tetti delle abitazioni. Presente a Faenza anche Anai di San Bassano.