Cioca Marș e nuovi amori

Le tradizioni, si sa, nascondono al loro interno un passato diverso, a volte lontanissimo. Vi sono persone, però, che conservano memoria e fanno di tutto per tramandarla, affinché nulla si dimentichi. È il caso della signora Piera Lanzi, il cui marito, Luciano Dacquati, era un esperto in tradizioni popolari e il cui lavoro lei ha continuato. Ci racconta oggi una tradizione annessa al “cioca mars”, il risveglio degli alberi, che forse non tutti conoscono e che riguardava i giovani del paese. Non era detto che il fidanzamento si trasformasse in matrimonio. Resta il fatto che tradizioni così antiche ci fanno immaginare un’altra Cremona.